Home > Viaggi > Agitato, organizzatore o entusiasta. Che tipo di viaggiatore sei?

Agitato, organizzatore o entusiasta. Che tipo di viaggiatore sei?

viaggiatore

Viaggiare vuol dire scoperte, nuovi incontri, avventura, relax e divertimento. Eh sì, forse per molti ma non per tutti. La dimensione del viaggio – compresa la sua preparazione – fa emergere lati delle persone che voi umani non potreste neanche immaginare. O forse sì, se ne fai parte direttamente o se sei stato a contatto con compagni di viaggio di vario genere sai di cosa parliamo. I tipi umani del viaggiatore sono tanti e alcuni tragicomici tanto che anche il cinema ci ha giocato abbondantemente. Hai presente Furio e Magda nel film Bianco Rosso e Verdone? Beh, il cinema attinge sempre dalla realtà!

L’agitato

Partiamo dalla figura mitologica del portatore d’ansia o agitato cronico. A lui prima della partenza vengono in mente tutte le possibili sfortune, imprevisti, inconvenienti che essere umano possa mai incontrare. Ci manca solo il ritorno dei dinosauri e stiamo a posto. La sua valigia pre-viaggio è meglio della farmacia del Vaticano con rimedi per ogni tipo di malattia (che non ce la vogliamo mettere un po’ di ipocondria?) e contiene vestiti per qualunque tipo di temperatura. Anche se sta andando solo una settimana a 10 km da casa il mantra è “non si sa mai”. Per non parlare della produzione infinita di domande: ho preso tutto? ho chiuso il gas? Bastano 3 ore prima per il check-in in aeroporto? E se cade l’aereo? E se smarriscono la mia valigia? Domande ansiogene che finiscono puntualmente per auto-avverarsi alimentando agitazione per i successivi viaggi. E quando l’agitato è arrivato a destinazione? Nuove ansie sono pronte ad aspettarlo in hotel e nei suoi spostamenti.

L’organizzatore

Dopo l’agitato ecco il nostro caro Furio, l’organizzatore compulsivo che deve tenere sotto controllo ogni minimo dettaglio del viaggio e che potremmo anche soprannominare “agenzia di viaggi”.

Prima della partenza infatti tutto viene preparato nei particolari e in questo forse ha dei tratti in comune con l’agitato (quanta fortuna eh).

furio
Per l’organizzatore è importante che tutto sia perfetto e al posto giusto per cui il viaggio è pianificato al meglio del meglio, soprattutto nel caso in cui stia fuori casa per tanto tempo. Partendo dalle basi come alloggio e mezzi di trasporto arriva poi (mappa sempre in mano) a sapere in anticipo cosa farà, quali posti visiterà in ogni orario e perfino dove andrà a mangiare per tutti i giorni della vacanza. Spazio agli imprevisti: zero.

Però è una garanzia, con lui non ti sfugge niente e torni a casa senza rimpianti. Ma tieniti pronto a non rovinare i suoi piani o sono guai.

L’entusiasta

Stanco di tanta precisione? Ecco l’entusiasta con il suo caos! Lui vive per viaggiare, se potesse starebbe sempre con la valigia in mano e non si fa spaventare dalle novità e dagli imprevisti. Anzi lo emozionano perché fanno parte dell’esperienza. La fase di preparazione è minima e la sua valigia è fatta al 90% di gioia da viaggio. È uno sprovveduto pronto a cadere in truffe e tranelli alla Totò? Forse, ma non si lascia abbattere, vede il lato positivo nelle situazioni, non si preclude nessuna esperienza e non si annoia mai. Sicuramente uno tra i migliori compagni di viaggio che si possano avere per bilanciare chi ha la tendenza alla lamentela e a farsi buttare giù da situazioni che non corrispondono esattamente a quello che si sperava. Perché tanto niente è come te lo immagini e conviene sempre essere pronti lasciarsi sorprendere.

Ora tocca a te, confessa, a quale categoria appartieni?

Lascia un commento