Home > Shopping > Reso gratuito: cosa significa e come funziona

Reso gratuito: cosa significa e come funziona

Sono numerosi i negozi online che cercano di avvicinarsi il più possibile alle esigenze dei propri clienti rendendo l’esperienza d’acquisto comoda e rapida. Per questo motivo sempre più e-commerce oltre ad azzerare i costi di consegna offrono il servizio di reso gratuito. In molti si chiedono tuttavia che cosa significa nel concreto e quali sono i negozi che aderiscono a questa iniziativa.

Che cos’è il diritto di recesso?

Con diritto di recesso si intende la possibilità del cliente di annullare il contratto di vendita stabilito con il negozio online una volta effettuato un ordine. La procedura da eseguire per poterne usufruire è consultabile nei termini e condizioni del sito e di norma offre all’utente il diritto di cambiare i prodotti acquistati oppure di essere rimborsato della spesa effettuata se si presentano determinate condizioni sfavorevoli al momento della ricezione degli articoli. Ciò implica però nella maggior parte dei casi una perdita da parte del cliente, che deve farsi carico delle spese di spedizione per poter restituire gli articoli. Alcuni negozi online hanno deciso tuttavia di andare incontro alle necessità dei propri acquirenti offrendo il servizio di reso gratuito dei prodotti.

Spedizione e reso gratis nei negozi di moda

Il servizio di reso è utilissimo soprattutto quando si vuole fare shopping in boutique di abbigliamento e di moda, in quanto non sempre si può essere certi della vestibilità sul corpo dei capi acquistati. Per sopperire dunque al problema di non riuscire ad acquistare la taglia perfetta, alcuni e-commerce offrono sia le spese di spedizione gratuite, che la restituzione dei prodotti senza costi aggiuntivi. Tra questi Zalando e Sarenza, che permettono di effettuare il reso dei prodotti entro 100 giorni dalla ricezione del pacco, ma anche Spartoo che in caso di reso richiede la restituzione entro un massimo di 30 giorni o ancora Guess e Diffusione Tessile che invece hanno aderito alla formula standard che applica il diritto di recesso a 14 giorni dalla ricezione degli articoli da parte del negozio.

shipping
Che cosa significa reso gratuito? 

Bisogna specificare che se per spedizione gratuita si intende la possibilità di acquistare qualsiasi prodotto e di riceverlo a casa propria senza alcun costo aggiuntivo sul carrello, quando si parla di reso gratuito si fa riferimento invece al fatto che entro un determinato numero di giorni, stabilito di norma dell’e-commerce, c’è la possibilità di restituire i prodotti ricevuti a costo zero e di ricevere il rimborso del costo degli articoli o il cambio con altri prodotti. In questo modo il cliente non si dovrà fare carico delle spese relative alla restituzione dei prodotti al negozio online.

Come funziona il reso e cosa si deve fare?

Per effettuare il reso di prodotti da restituire e ricevere indietro la somma spesa o effettuare un cambio della taglia o dell’articolo, sono valide solitamente alcune norme, che ogni singolo e-commerce specifica direttamente sul proprio sito. Ecco di seguito alcune delle regole che in genere la maggior parte dei negozi online richiede all’utente per seguire correttamente la procedura di reso:
– comunicare al negozio online l’intenzione di recedere dal contratto
– il modulo di reso, se previsto, deve essere compilato in tutte le parti e consegnato via mail, fax, posta raccomandata o con qualsiasi altro mezzo di comunicazione segnalato dal sito
– consegnare i prodotti solo se integri, puliti, non danneggiati e non usati
– gli articoli devono essere muniti di etichette, cartellini e sigilli ed essere restituiti nella confezione originale
– la merce deve essere restituita all’indirizzo del magazzino segnalato dall’e-commerce.

Lascia un commento